Categories

Most Popular

Most Viewed

4 consigli per aiutarti a scegliere i giusti investimenti internazionali

4 consigli per aiutarti a scegliere i giusti investimenti internazionali

“Gli investimenti internazionali possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi finanziari, ma la pianificazione per varie tasse, normative e valute è la chiave del successo”.

Diversificare i tuoi investimenti e includere i mercati internazionali può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi finanziari, ma conoscere le normative, le tasse e le valute di altri paesi può essere complesso.

Quindi, come trovare i giusti investimenti internazionali e definire le strategie di investimento? La gestione del rischio può darti l’opportunità di ottimizzare i guadagni in base ai tuoi obiettivi di vita e finanziari?

In questo articolo offriremo questi suggerimenti alle famiglie per valutare i propri investimenti internazionali.

Buona lettura!

1. Identifica gli obiettivi finanziari e le priorità nella tua vita.

Iniziare con un piano che tenga conto delle circostanze della tua famiglia e degli obiettivi principali: dove vivi ora? Quando e dove vuoi andare in pensione? Quale membro della famiglia vuoi sostenere in futuro e in che modo? “Cosa vuoi fare con questi soldi?”…

Parliamo di ogni impostazione e obiettivo e cerchiamo i dettagli nascosti dietro per trovare il modo migliore per arrivarci.

Ad esempio, se stai andando in pensione in Francia o in Germania ma stai pagando l’università dei tuoi figli negli Stati Uniti, puoi fare investimenti che paghino dividendi in euro o dollari.

2. Valuta i rischi legati alla normativa e alla trasparenza.

Gli Stati Uniti offrono alcune delle tariffe più basse, la massima trasparenza e le normative più severe di qualsiasi mercato, ma è importante capire che ogni Paese ha regole e regolamenti diversi. 

L’International Organization of Securities Commissions (IOSC-IOSC), che stabilisce gli standard globali per il settore dei titoli, ha elenchi di autorità di regolamentazione dei valori mobiliari esteri che sono membri dell’IOSC, nonché a database degli avvisi di membri su quelle imprese di investimento che non sono autorizzate da quel regolatore e possono essere truffe.

La consultazione degli elenchi e del database IOSC può aiutarti a comprendere i problemi normativi e di trasparenza quando si investe all’estero.

3. Considera le commissioni di transazione, il rischio di cambio e le tasse.

È anche importante considerare i costi e le commissioni associati agli investimenti internazionali. Ad esempio, potrebbero essere addebitate commissioni aggiuntive per le transazioni di bonifico bancario o commissioni più elevate da parte dei broker.

Il rischio valutario influenzerà anche i tuoi guadagni. Poniamoci come esempio una coppia sposata che vive e lavora negli Stati Uniti, ma ha intenzione di andare in pensione in un Paese dell’UE. Le sue attività, la maggior parte delle quali sono azioni statunitensi, sono denominate in dollari. Anche se il rendimento dell’investimento in dollari USA è positivo, il valore del portafoglio in euro potrebbe erodere se l’euro si rafforzasse rispetto al dollaro. 

In questa situazione, si raccomanderebbe alla coppia di considerare un investimento significativo nella zona euro.

Infine, le tasse possono anche influenzare i tuoi dividendi. Gli Stati Uniti hanno per esempio trattati fiscali con più di 60 paesi sulle tasse sulla ricchezza e sulle donazioni con un numero inferiore di Paesi che può abbassare la tua aliquota fiscale o renderti esente dal pagamento delle tasse statunitensi se vivi all’estero e paghi le tasse in un altro Paese.

4. Prendi una prospettiva a lungo termine.

Rispetto agli investimenti nazionali, gli investimenti internazionali comportano nuove variabili, come il rischio di cambio e diversi rischi normativi che non trovano applicazione a livello locale. 

Si suggerisce che i clienti abbiano una visione a lungo termine dei loro obiettivi finanziari e si raccomanda di diversificare gli investimenti per mitigare il rischio e garantire che il loro portafoglio sia esposto a più economie e settori.

Una delle cose più interessanti dell’investimento in attività estere è che i guadagni non possono essere accuratamente controllati o previsti in brevi periodi di tempo, ma il rischio può essere mitigato se si dispone di un piano di investimento dettagliato che includa ciò che si conosce: tasse note, valute note e posizioni note.

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su bloginvestimenti: