Categories

Most Popular

Most Viewed

5 cose a cui prestare attenzione prima di investire in SPAC

5 cose a cui prestare attenzione prima di investire in SPAC

5 cose a cui prestare attenzione prima di investire in SPAC

Le borse finanziarie mondiali sono ora in modalità corsa all’oro per le quotazioni IPO stimolate dalla rinascita della società di assegni in bianco. 

Ora chiamate SPAC (per società di acquisizione per scopi speciali), queste si stanno rapidamente trasformando in un esercizio di contagio finanziario poiché uno scambio globale dopo l’altro prevede di entrare in azione e gli investitori al dettaglio cercano di acquistare.

Nel 2020 le SPAC rappresentavano più della metà di tutti i proventi delle IPO raccolti negli Stati Uniti e solo nel mese di gennaio 2021, più di 60 SPAC hanno raccolto quasi $ 20 miliardi di proventi. Nel frattempo, si dice che la Singapore Exchange Ltd. stia prendendo in considerazione nuove regole che consentirebbero alle società di controllo in bianco di quotarsi entro la fine dell’anno. 

Allo stesso modo, il boom della SPAC ha attirato l’attenzione delle borse del Regno Unito alla ricerca di modi per aumentare la loro partecipazione al fenomeno delle quotazioni.

I problemi evidenti di protezione degli investitori che sono endemici con questi elenchi mettono in allerta il CFA Institute. Le somiglianze con le bolle dot.com e subprime sono inconfondibili. 

Riteniamo che la SEC dovrebbe istituire immediatamente un gruppo di lavoro per esaminare le questioni relative al marketing, ai diritti degli azionisti e alla protezione degli investitori. Gli investitori che considerano le SPAC devono ricordare che molto può andare storto. 

ECCO 5 COSE IMPORTANTI CHE GLI INVESTITORI AL DETTAGLIO DEVONO SAPERE PRIMA DI FARE IL GRANDE PASSO VERSO LE SPAC:

1. Avviso di assegno in bianco: stai dando denaro a uno sponsor della SPAC senza un piano preciso su se, quando o come il denaro verrà utilizzato per acquisire una società operativa. Ti viene detto come investitore al dettaglio che questa è la tua grande opportunità per entrare presto. Ma lo sponsor può essere vago come dire semplicemente: “Ho esperienza in questo settore e cercherò un’azienda promettente con un potenziale di rialzo in questo spazio”. Il potenziale di disinformazione, persino di frode, è elevato in queste situazioni.

2. La regola dei 18 mesi: lo sponsor ha dai 18 ai 24 mesi per individuare, negoziare e concludere un accordo di acquisizione, oppure è tenuto a restituire i soldi dell’IPO SPAC, più gli interessi. Sembra fantastico, ma se il titolo SPAC che hai acquistato viene scambiato sulla base di voci, allusioni e nessun fondamento prima che avvenga qualsiasi acquisizione, probabilmente hai pagato un premio per questo. La regola del rimborso si applica solo quando non c’è accordo e il rimborso è al prezzo di offerta IPO originale, in genere $ 10 per azione più gli interessi, non quello che un investitore ha pagato per il mercato aperto. Inoltre, il tasso di “nessuna acquisizione” o di risultati scadenti di acquisizione probabilmente aumenterà. Esiste una probabilità crescente che il tuo “investimento” con assegno in bianco ti lasci più povero.

3. Concorrenza per accordi privati: non importa quello che ti dice lo sponsor della SPAC, la competizione per trovare un’azienda privata diamante-in-the-rough da acquisire e prendere pubblica rimane intensa. Non solo ci sono centinaia di altre SPAC alla ricerca di un obiettivo, ma migliaia di esperti gestori di private equity con enormi portafogli e molta polvere secca – circa 1,5 trilioni di dollari in fondi di private equity e venture capital – stanno cercando la stessa cosa, e hanno track record molto più lunghi. Le probabilità che uno sponsor della SPAC trovi una gemma adatta e sconosciuta che abbia un prezzo equo e alla fine redditizia sono miste nella migliore delle ipotesi. 

4. Comprendi il tuo pezzo della torta SPAC: devi capire che anche se viene effettuata un’acquisizione target, l’ammontare del valore della nuova società pubblica che finisce nelle mani degli acquirenti di azioni SPAC può essere terribilmente scarso. La tua fetta della torta arriva dopo il taglio dello sponsor, il taglio della direzione dell’azienda acquisita e in genere un altro investitore privato che completa il capitale necessario per concludere l’affare. Non è raro che gli investitori della SPAC finiscano per lottare per gli scarti.

5. Track record:  prenditi il ​​tempo per sapere se lo sponsor ha qualche track record nella scelta di investimenti privati. L’unico modo in cui il private equity funziona nel mondo reale della gestione degli investimenti è trovare un gestore di private equity con una comprovata esperienza nel fare affari redditizi. Scegliere uno sponsor della SPAC perché è collegato a una sorta di celebrità – ma senza vere e proprie braciole di private equity – rappresenta il peggior tipo di assegno in bianco che potresti mai scrivere.

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su bloginvestimenti: