Categories

Most Popular

Most Viewed

Gli 8 Maggiori Errori di Investimento, secondo i Professionisti Finanziari

Li stai facendo adesso?

Investire è la chiave per creare ricchezza, ma potresti minare i tuoi sforzi se commetti alcuni errori comuni. 

Una recente ricerca del Natixis Global Survey of Financial Professionals ha identificato gli 8 maggiori errori di investimento che i professionisti finanziari ritengono siano gli errori più costosi che puoi commettere. Ecco qui di seguito quali sono: 

1. Vendita di panico

Un enorme 93% dei professionisti finanziari ha identificato la vendita di panico come un errore di investimento principale, e con buone ragioni. 

Quando vedi che il saldo del tuo conto di investimento inizia a diminuire o l’economia inizia a vacillare, è difficile non prendere decisioni sbagliate basate sulla paura di perdere tutto. Sfortunatamente, vendere quando il gioco si fa duro è una ricetta sicura per il disastro: significa che finirai sempre per vendere a un prezzo basso e perderti la ripresa che segue quasi inevitabilmente qualsiasi correzione del mercato.

La buona notizia è che questo errore è facile da evitare se si dispone di una solida strategia di investimento. Se sei sicuro dei tuoi investimenti, puoi allontanarti dal tuo portafoglio durante i periodi di recessione per evitare la tentazione di vendere. Oppure puoi fare il gioco intelligente e investire  più  soldi e seguire il consiglio di Warren Buffett di essere avido quando gli altri hanno paura. 

2. Cercare di cronometrare il mercato

In superficie, mirare ad acquistare azioni quando i prezzi delle azioni toccano il fondo, e a vendere quando sono al loro picco, sembra una buona strategia. Il problema è che la maggior parte delle persone non può prevedere esattamente quando i prezzi delle azioni raggiungeranno il loro punto ottimale. E perdere anche solo pochi giorni buoni nel mercato, a causa del cattivo tempismo, potrebbe lasciarti per centinaia di migliaia di soldi più povero. 

Ecco perché non sorprende che il 50% dei professionisti finanziari consideri il market timing come un errore principale. 

Fortunatamente, anche questo è facile da evitare.

3. Non riuscire a capire la tua tolleranza al rischio

Esiste generalmente una relazione inversa tra rischio e potenziale rendimento, in cui più rischioso è l’investimento, maggiore è il potenziale rendimento. Sfortunatamente, il 45% dei professionisti finanziari indica che la mancata comprensione della tolleranza al rischio è un grave errore commesso dagli investitori.

Devi fare una scelta calcolata e informata su quanto rischio sei disposto a correre per decidere quanti soldi mettere in azioni (che sono più rischiose ma offrono un’opportunità per rendimenti più elevati), nonché se investire in fondi indicizzati (la scommessa più sicura) o singole azioni (che offrono la possibilità di battere il mercato). 

La tolleranza al rischio è qualcosa che dovrebbe cambiare nel tempo. Prima di iniziare a investire seriamente, pensa a quanto sei a tuo agio nel correre rischi con i tuoi soldi, e lascia che questo guidi la tua strategia di investimento. 

4. Avere aspettative di rendimento non realistiche

È importante fare proiezioni ragionevoli su quanto guadagneranno i tuoi investimenti. Se ti aspetti un rendimento medio annuo del 20%, potresti pensare di dover investire molto meno rispetto a un rendimento medio annuo del 2%. 

Sfortunatamente, il 43% dei professionisti finanziari indica che le aspettative di rendimento non realistiche sono un grave errore commesso dagli investitori. 

Per evitare ciò, guarda la performance storica degli investimenti che stai considerando e studia i fondamenti di qualsiasi azione che intendi acquistare per valutarne il potenziale realistico. 

5. Assumersi troppi rischi alla ricerca del rendimento

Mentre molti investitori fraintendono la propria propensione al rischio, altri si assumono troppi rischi e giocano d’azzardo con il loro futuro. Ecco perché il 25% dei professionisti finanziari identifica l’assunzione di rischi eccessivi come un errore di investimento costoso.

Se investi in investimenti ad alto rischio o metti troppi soldi nel mercato, hai la possibilità di affrontare perdite eccessive se le cose vanno male. Invece, assicurati che la tua asset allocation e l’esposizione al rischio siano adeguate alla tua età e ai tuoi obiettivi. Se stai risparmiando per la pensione, ad esempio, sottrai la tua età da 110 per determinare quale percentuale del tuo portafoglio dovrebbe essere nel mercato azionario. 

6. Non riuscire a riconoscere l’euforia di un mercato alto

Questo è l’opposto della vendita di panico e il 25% dei professionisti finanziari indica che è anche un errore molto costoso.

Quando gli investitori sono troppo entusiasti del fatto che le cose sembrano in ripresa, i valori delle attività aumentano senza giustificazione. Potresti facilmente finire per acquistare in una bolla e rimanere bloccato con un portafoglio pieno di azioni sopravvalutate. 

La buona notizia, tuttavia, è che una solida strategia di investimento incentrata sui fondamentali di ciascuna società possono aiutarti a evitare anche questo errore. 

7. Concentrarsi sul costo piuttosto che sul valore

Troppi investitori si concentrano troppo sul prezzo delle azioni a scapito di considerare quanto valgano effettivamente le azioni.

Questo spesso porta a una convinzione imprecisa che le azioni sotto i $ 5 siano un “affare”, anche se le società non sono comprovate o non hanno pubblicato molte informazioni finanziarie. Potrebbe anche indurre investitori inesperti ad assumere che le azioni con un prezzo elevato delle azioni valgano il loro costo solo a causa del loro prezzo elevato. Questi tipi di errori sono probabilmente il motivo per cui il 19% dei professionisti finanziari ritiene che l’attenzione al costo piuttosto che al valore sia un errore costoso. 

La realtà è che un’azione che costa $ 5.000 per azione è un valore migliore di una che costa $ 10 se è probabile che la prima raddoppi e la seconda molto probabilmente perderà metà del suo valore. 

La chiave è esaminare le prestazioni passate dell’azienda, il team di leadership, il vantaggio competitivo e il potenziale di crescita quando si decide quale sia un acquisto migliore.

8. Non considerare le implicazioni fiscali delle scelte di investimento

Infine, il 9% dei professionisti finanziari indica che la mancata considerazione delle implicazioni fiscali dei propri investimenti è un errore costoso commesso dalle persone.

Questo può essere un problema se, ad esempio, gli investitori perdono l’opportunità di trarre vantaggio da tassi favorevoli sulle plusvalenze a lungo termine, o se non si impegnano in mosse strategiche di risparmio fiscale come la raccolta delle perdite fiscali!

Comprendere come le regole fiscali si applicano ai redditi da investimento è un buon modo per evitare questo errore. 

E tu? Stai commettendo anche tu questi errori?

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su bloginvestimenti: