Categories

Most Popular

Most Viewed

Il COVID-19 influenzerà le opportunità di investimento nei mercati emergenti

Il COVID-19 influenzerà le opportunità di investimento nei mercati emergenti

“Nuove opportunità di investimento nei mercati emergenti (ME) derivano dall’impatto della pandemia di coronavirus sul comportamento dei consumatori”. 

Il COVID-19 ha influenzato profondamente il modo in cui viviamo. La necessità di fare acquisti, fare operazioni bancarie, imparare, giocare e persino comunicare a distanza ha accelerato l’uso delle tecnologie digitali. Il ritmo dell’adozione del digitale dovrebbe accelerare, mentre il lavoro a distanza, l’apprendimento online e la penetrazione del commercio elettronico continuano a crescere. 

Queste tendenze sono prevalenti nelle economie emergenti, dove presto risiederà circa il 75-80% dei consumatori mondiali, secondo il Brookings Institute. 

Prevediamo che il modello di digitalizzazione più rapido in Cina, che è proseguito dopo la revoca e / o l’allentamento delle misure di mitigazione dei virus, si sviluppi nei mercati emergenti

Questa trasformazione dovrebbe creare opportunità di investimento in molti settori e industrie.

UN CAMBIAMENTO STRUTTURALE NEL COMPORTAMENTO DEI CONSUMATORI: E-COMMERCE

La crisi sanitaria globale ha alimentato il già rapido aumento dell’attività economica online. Prima della pandemia, le vendite al dettaglio online (come percentuale di tutte le vendite al dettaglio) erano più che triplicate dal 2011, secondo le statistiche dell’US Census Bureau. L’ambiente di accoglienza ha portato i consumatori a modificare in modo significativo le loro abitudini di acquisto.

Secondo una ricerca UBS del luglio 2020, molti consumatori cinesi, in particolare nella fascia di età superiore ai 45 anni, hanno ordinato online per la prima volta durante i periodi di blocco. 

Hanno accettato lo shopping online come valida alternativa alla visita dei negozi fisici. UBS ha inoltre riferito che l’aggiunta di questo gruppo all’universo dello shopping online è stata una vera spinta all’e-commerce.

ACI_fig_1

Il passaggio accelerato verso lo shopping online ha costretto molte aziende a concentrarsi su offerte digitali e basate su cloud. Molti si stanno riorientando dalle strutture di mattoni e malta alle operazioni online. 

Ci aspettiamo che le aree sottopenetrate, come generi alimentari e consegna di cibo, articoli per la casa e prodotti per la cura personale (articoli acquistati meno frequentemente online prima della pandemia) sperimentino la crescita più forte.

La tendenza all’urbanizzazione sostiene ulteriormente l’espansione dell’e-commerce. Secondo le stime delle Nazioni Unite, nel prossimo decennio quasi 700 milioni di persone migreranno verso le città dei mercati emergenti. Ciò dovrebbe contribuire a consolidare il cambiamento nel comportamento dei consumatori dei mercati emergenti: richiedere prodotti di alta qualità nella ricerca di una migliore qualità della vita. Un migliore accesso a Internet nelle città dovrebbe supportare la transizione verso un maggiore coinvolgimento online.

COVID-19 STA CAMBIANDO IL COMPORTAMENTO OLTRE L’E-COMMERCE
L’impatto della pandemia sull’e-commerce è evidente, ma il suo effetto andrà ben oltre lo shopping online.
 

In effetti, l’atteggiamento dei consumatori nei confronti del lavoro, dei trasporti, della salute e dell’igiene, dell’istruzione e dell’intrattenimento è cambiato, forse in modo permanente. L’uso delle piattaforme online si è espanso oltre l’e-commerce, richiedendo un maggiore sviluppo di sofisticate infrastrutture Internet, comprese le reti 5G.

Lavoro a distanza: costretti a lavorare da casa, le persone necessitano di un software migliore e di un accesso a Internet più affidabile. Questo nuovo ambiente ha portato a un’esplosione nell’utilizzo di strumenti di comunicazione e collaborazione online. I beneficiari includono aziende che offrono servizi IT, tecnologie basate su cloud, server, archiviazione dati, logica di rete e memoria.

Boom della bicicletta: la riluttanza a prendere i mezzi pubblici durante la pandemia ha portato a un aumento della domanda di biciclette tradizionali ed elettriche (e-bike). Le ricerche online di biciclette sono aumentate di oltre il 500% da marzo 2020, secondo Google Trends. La domanda continua a superare ampiamente l’offerta, e molte aree hanno lunghe liste di attesa per il nuovo inventario. Anche i produttori di e-bike e scooter stanno beneficiando del significativo aumento della domanda di consegna di cibo, poiché i pasti al coperto non sono disponibili in molte città.

Telehealth: la pandemia ha portato molti consumatori a distribuire per la prima volta app sanitarie e visite mediche virtuali. Secondo la società di ricerche di mercato Frost & Sullivan, la Cina ha registrato una forte crescita delle consultazioni online, che dovrebbero crescere del 40% all’anno fino al 2026. Ci aspettiamo che questa tendenza continui a crescere man mano che i pazienti si sentano più a loro agio con la telemedicina, e apprezzino maggiormente la comodità delle visite online per le cure di routine. 

ACI_fig_2

Inoltre, le istituzioni mediche potrebbero non essere in grado di soddisfare la crescente domanda di visite mediche di persona, a causa della scarsità e della distribuzione disomogenea delle risorse tra i mercati emergenti.

La pulizia e l’igiene sono diventate una priorità assoluta, un’altra tendenza che riteniamo persisterà. L’uso di guanti chirurgici per la protezione personale rimane scarso in aree chiave come Cina e India. Tuttavia, prevediamo che la domanda di guanti nelle strutture sanitarie, e per uso personale, continuerà ad aumentare.

Apprendimento remoto: l’impatto a lungo termine della pandemia sull’istruzione potrebbe essere profondo. Secondo i dati dell’UNESCO, circa due terzi degli studenti (o 1,2 miliardi di persone) sono stati colpiti da chiusure legate alla pandemia, quindi l’apprendimento a distanza è aumentato. Ci aspettiamo che questa mossa continui.

Consumo di media: il modo in cui le persone consumano media e intrattenimento è cambiato radicalmente. Lo streaming di musica, video e di giochi online sono aumentati in modo esponenziale dall’inizio della pandemia. Gli inserzionisti online, i fornitori di contenuti in streaming e le piattaforme di gioco online sono i principali beneficiari. 

GLI EFFETTI SUI MERCATI EMERGENTI: CINA, ASIA E OLTRE
L’utilizzo di Internet è in aumento in Cina, nella regione dell’ASEAN e in India, poiché diventa parte integrante della vita. 

Lo shopping online, i pagamenti digitali e le esigenze di lavoro da casa supportano questo. Secondo Bloomberg.com, l’economia di Internet del Sud-est asiatico è triplicata negli ultimi quattro anni, raggiungendo i 100 miliardi di dollari nel 2019. Si prevede che questa economia triplicherà nuovamente, fino a raggiungere i 300 miliardi di dollari entro il 2025. Di conseguenza, le aziende della regione stanno investendo per migliorare la propria presenza online, ed espandere le capacità di evasione degli ordini. Le aziende stanno riorientando le loro attività poiché molti clienti utilizzano piattaforme online per la prima volta. 

Covid-19 ha aiutato questa tendenza, portando a un forte aumento della penetrazione dell’e-commerce in Asia e India.

L’utilizzo di Internet si sta influenzando positivamente anche in Russia e Brasile. In Russia, la penetrazione dell’e-commerce sta accelerando in modo significativo. Le tendenze ben avviate nei mercati sviluppati, come i modelli simili a Uber per i taxi e la consegna di cibo, stanno crescendo rapidamente. In Brasile, l’e-commerce è poco penetrato ma in ripresa.

I CAMBIAMENTI STRUTTURALI
Il Covid-19 ha accelerato l’ampio passaggio dall’offline all’online. 

Questa mossa è stata confermata nel commercio elettronico, soprattutto nelle categorie (ad es. Consegna di generi alimentari) e nei dati demografici (ad es. Consumatori più anziani) che storicamente sono stati sottorappresentati online. 

Gli effetti a lungo termine della pandemia si stanno verificando non solo sul commercio elettronico. Lavorare, imparare, giocare e prendersi cura di noi stessi e delle nostre famiglie sono stati trasformati dall’ambiente casalingo. 

Riteniamo che molte di queste tendenze rappresentino cambiamenti strutturali a lungo termine nel comportamento dei consumatori, che saranno con noi molto tempo dopo il coronavirus. 

E questi cambiamenti hanno creato nuove opportunità in molti settori e industrie, trasformati dalla crisi sanitaria globale.

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su bloginvestimenti: