Categories

Most Popular

Most Viewed

In che modo la finanza personale ha aiutato a lanciare Dazed and Confused

Ho visto Dazed and Confused più di qualsiasi altro film durante i miei anni al college. È uno dei preferiti di tutti i tempi.

Il film cattura perfettamente ogni diverso livello dell’esperienza del liceo, ha alcune linee iconiche, alcuni personaggi memorabili ed è così rilanciabile.

E uno dei motivi principali per cui questo film esiste è a causa di alcune sagge decisioni di finanza personale dello scrittore-regista Richard Linklater.

Linklater lasciò il college dopo due anni per capire cosa voleva fare della sua vita. Mentre capiva che aveva bisogno di soldi, ha lavorato per una piattaforma petrolifera nel Golfo del Messico, al largo della costa del Texas. Dopo aver perso questo lavoro ed essere stato rifiutato dalle mie molteplici scuole di cinema, Linklater si rese conto che diventare autodidatta nell’industria cinematografica era la sua unica opzione.

Linklater non ha fatto molto mentre lavorava alla piattaforma petrolifera, quindi è stato in grado di risparmiare $ 18.000.

Una combinazione di quei risparmi, alcuni assegni di disoccupazione e uno stile di vita frugale ha permesso a Linklater di imparare da solo sul mondo del cinema dai 23 ai 27 anni.

Teneva traccia di tutte le sue spese senza pietà e viveva con 300 dollari al mese ad Austin, in Texas, quando era ancora un posto relativamente poco costoso in cui vivere. Fare amicizia con il manager in un cinema locale gli ha permesso di guardare fino a 500 film all’anno, prendendo appunti su tutti. Guardare film è diventato il suo lavoro a tempo pieno.

Linklater ei suoi amici di Austin hanno iniziato a sperimentare girando film in Super 8, creando alla fine il suo primo film Slackers, che è stato un successo indipendente.

Slackers è stato così ben accolto che Linklater ha finalmente avuto la sua grande occasione per fare un film in studio. Ha scritto Dazed and Confused sulla sua esperienza al liceo e ha diretto il film all’età di 31 anni. Il film è ora un classico di culto.

Nella nuova storia orale di Dazed and Confused, Va bene, va bene, va bene , Melissa Maerz ha chiesto a Linklater come fosse la sua vita in questo periodo. Linklater ha spiegato:

Ora, la domanda più grande era come avrei potuto sopravvivere. Il mio trucco era di non vivere come se avessi 18.000 dollari. Avevo una stanza in questa casa nel West Campus che costava 150 dollari al mese, tutte le bollette pagate. Avevo una macchina di merda. E pensavo che, al di fuori dello stock di film e dell’elaborazione, vivrò con 300 dollari al mese, in totale, per tutto. I miei amici ad Austin mi hanno detto: “Aspetta un secondo. Non lavori. Non sei a scuola. Sei un ragazzo del fondo fiduciario? ” Dico: “No, ho un conto di risparmio”.

 

Questa sezione del libro è stata come vincere alla lotteria per cose di cui a Ben piace leggere. Uno dei miei registi preferiti di tutti i tempi parlava di uno dei miei film preferiti di tutti i tempi e c’erano anche lezioni di finanza personale!

 

Ecco le lezioni di finanza personale di Richard Linklater:

(1) Evita gli insulti nello stile di vita. Linklater ha creato un solido conto di risparmio ma ha vissuto come se non esistesse. La linea classica di Wooderson del film sulle ragazze delle scuole superiori è “Invecchio. Rimangono la stessa età. “

Questa era inavvertitamente una frase sullo stile di vita. Quando invecchi e guadagni di più, il modo per aumentare il tuo patrimonio netto è mantenere il tuo stile di vita simile.

 

Se Wooderson fosse stato un guru della finanza personale, la sua linea sarebbe stata più o meno questa: “Invecchio. La mia spesa rimane la stessa età. “

Ciò è particolarmente vero per i giovani che dovrebbero essere abituati a vivere uno stile di vita relativamente a basso costo. Se riesci a mantenerlo per alcuni anni fin dalla scuola, è un buon modo per metterti in una posizione migliore per avere successo finanziario.

 

(2) Datevi delle opzioni. Il risparmio di denaro non deve essere solo di circa 401 (k) s, IRA e 529. Il risparmio può anche fungere da copertura contro le cose che non vuoi fare.

Un amico che ha lavorato con Linklater ha detto a Maerz: “A parte una passione divorante per il cinema, quello che avevamo più in comune era il desiderio di non lavorare per vivere, se lavorare significava fare qualcosa che non amavamo”.

Se Linklater non avesse avuto la sua vita finanziaria in ordine, non sarebbe mai stato in grado di esplorare la sua passione per il cinema per un certo numero di anni prima di arrivare alla grande.

Risparmiare denaro non significa solo raggiungere un numero mitico. Si tratta anche di darti la possibilità di fare ciò che vuoi nella vita quando vuoi farlo.

 

(3) Allega un “perché?” ai tuoi obiettivi finanziari. Uno dei motivi per cui così tanti giovani hanno difficoltà a pensare all’idea del risparmio è perché la pensione è un concetto così lontano da essere sostanzialmente privo di significato.

Questo è il motivo per cui devi allegare un perché ai tuoi obiettivi di risparmio. Senza un motivo concreto per risparmiare potrai sempre trovare una scusa per rimandare a più tardi.

Per Linklater, avere un conto di risparmio ha aiutato a comprare la sua libertà:

Avevo una forte etica riguardo al restare fuori dal grind dalle nove alle cinque. Forse questo suona paranoico, ma penso che l’obiettivo del mondo più grande sia per te avere una vita mediocre, non realizzare quello che vuoi nel mondo. Questa è la storia della generazione dei miei genitori. Quasi nessuno di loro ha realizzato i propri sogni perché erano giovani genitori e sono caduti nella trappola del lavoro.

Ho visto il mondo come una grande trappola. Penso che sia per questo che sono stato in grado di risparmiare i miei soldi quando avevo 20 anni. Stavo comprando la libertà di vivere nel tipo di mondo in cui volevo vivere.

 

Risparmiare denaro non deve riguardare solo l’acquisto della tua indipendenza dal lavoro decenni nel futuro.

Può anche trattarsi di darti la capacità di correre dei rischi nel presente perché hai un sostegno finanziario.