Categories

Most Popular

Most Viewed

Perché le azioni di Credit Corp sembrano forti dopo la stagione dei resoconti

Perché le azioni di Credit Corp sembrano forti dopo la stagione dei resoconti

Perché le azioni di Credit Corp sembrano forti dopo la stagione dei resoconti

Credit Corp è il più grande acquirente di debito al consumo non garantito nel mercato australiano e neozelandese, conquistando il 25% del mercato. L’azienda cerca essenzialmente di acquistare con uno sconto significativo in dollari, debito tra 90 e 180 giorni in arretrato, prima di cercare di riscuotere quel debito e trarre profitto dalla differenza.

L’abilità chiave è valutare correttamente i registri del debito e non pagare più del dovuto sui registri acquistati.

La direzione si è dimostrata molto abile nell’acquisto saggio e nella crescita dei registri del debito per un lungo periodo di tempo. L’attività esercita un elevato turnover degli asset e un basso rapporto tra costo e raccolta tra i suoi concorrenti che ha permesso all’azienda di aumentare gli utili e i dividendi ogni anno per i 10 anni precedenti COVID, mentre il Return on Equity ha registrato un trend più alto anche in quel periodo.

Siamo anche a favore di un consiglio forte che ha lavorato a stretto contatto con il management per ristabilire il valore per gli azionisti dopo il calo iniziale del COVID-19 che ha visto il business scendere fino a un minimo di. Mentre l’attuale presidente e detentore di circa 20 milioni di dollari in azioni del PCC, Donald McLay ha annunciato le dimissioni da presidente, è stato confermato che rimarrà nel consiglio come amministratore non esecutivo

Acquisizione recente perfettamente tempestiva

A nostro avviso, la recente acquisizione di gran parte delle attività contabili del debito acquistato e del libro di accordi di Collection House è molto positiva per CCP.

CCP si trova chiaramente in una posizione di scala senza rivali nel mercato australiano insieme a quello che è costantemente il bilancio più efficiente.

I risultati semestrali superano le aspettative

La società è stata uno dei primi taxi fuori classifica a fornire i suoi risultati semestrali a febbraio con la società che ha aggiornato tutte le metriche chiave e la gestione, affermando che si aspettano che i ricavi e i profitti dei prestiti tornino a crescere nella seconda metà dopo un anno ostacolato dal COVID-19.

Utile del primo semestre (NPAT) di $ 42,3 milioni, circa il 5% in più rispetto alle previsioni, aiutato da una commissione di ammortamento inferiore al previsto. Il credito al consumo si è stabilizzato nel trimestre di dicembre, con l’attività in dicembre tornata all’86% del corrispondente periodo precedente.

Mentre i ricavi sono diminuiti del 2% a 188 milioni di dollari rispetto alla metà precedente corrispondente, la chiave per un’azienda come Credit Corp è la loro redditività in quanto indica quanto bene stanno selezionando e quanto efficientemente stanno recuperando il debito che acquistano. In questo caso, l’utile netto dopo le imposte è cresciuto di un forte 10% a una cifra di $ 42,3 milioni rispetto alla metà precedente corrispondente.

Per un’azienda come CCP diamo al profitto una ponderazione di importanza molto più elevata rispetto ai ricavi in ​​quanto potrebbero aumentare significativamente i ricavi in ​​modo relativamente semplice, ma se non riescono a riscuotere in modo efficiente quel debito, non ha senso aumentare quei ricavi.

Preferiremmo di gran lunga che continuassero con il loro approccio misurato e producessero forti profitti piuttosto che acquistare libri contabili del debito per il gusto di acquistare senza un’attenta indagine.

L’acquisto di debito in Australia e Nuova Zelanda ha prodotto la maggior parte dei profitti in questo rapporto più recente, ma siamo molto incoraggiati da una crescita dei profitti superiore al 100% rispetto alla metà corrispondente precedente, derivante dall’acquisto di debito degli Stati Uniti, che è molto visto come il motore affari che guardano avanti.

Nonostante gli investimenti record per la metà con l’acquisto del registro dei debiti della casa di raccolta, la direzione ha confermato che l’attività è seduta su $ 400 milioni in contanti e linee di credito non utilizzate, offrendo la possibilità di sfruttare ulteriori opportunità man mano che si presentano.

Mentre si prevede che il COVID-19 sopprimerà gli acquisti nel FY21 a causa della mancanza di offerta, riteniamo che gli Stati Uniti offrano le maggiori opportunità per il futuro, quindi la spinta iniziale nello spazio fornisce fiducia.

Trova altri articoli che potrebbero interessarti qui su bloginvestimenti: